[vc_row][vc_column][vc_column_text] L'unione fa la forza, ma la lotta è dura. CAPITOLO 8 Arrivarono nella grande casa colonica a sera inoltrata. La campagna era silenziosa e piatta sotto il cielo scuro e sereno. Faceva freddo e l’aria era frizzante, entrava dalle narici e sembrava

[vc_row][vc_column][vc_column_text] Oh my God! Ma che sta succedendo!!! Sei pront* a scoprire la verità? CAPITOLO 6 CAPITOLO 6   Era a casa davanti al computer collegato, cercando nella rete un aiuto. Il campanello di casa suonò con quel suono lungo e rauco da accanito fumatore. Dallo

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Racconto essenziale in 100 parole n. 7 Questo è l'ultimo di tre racconti con il tema: Il mare  Mi trotterelli accanto. La manina salda nella mia. I miei piedi vissuti e i tuoi appena in cammino lasciano orme acquose che il mare cancella

[vc_row][vc_column][vc_column_text] CAPITOLO 5   Era trascorsa una settimana, da quando era tornata a casa. Si sentiva stanca, ma serena. I bambini, che Aaron si ostinava a chiamare Alfa e Beta, dormivano sempre e si svegliavano solo per succhiare voracemente il suo latte verdognolo che le

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Racconto essenziale in 100 parole n. 6 Mi trotterelli accanto. La manina salda nella mia. I miei piedi vissuti e i tuoi appena in cammino lasciano orme acquose che il mare cancella con il suo ritmo. A volte con un velo

[vc_row][vc_column][vc_column_text] CAPITOLO 4   Scoprì di essere incinta subito. Era sempre così puntuale e già quei tre giorni di ritardo la misero in allarme. Ne parlò ad Aaron, davanti all’aperitivo analcolico che le aveva preparato, pieno di ombrellini e con un ti amo di cera

[vc_row][vc_column][vc_column_text] CAPITOLO 3   Aaron la ricopriva d’attenzioni a volte soffocanti. Lo vedeva spesso intento ad osservarla, la controllava. La spiava teneramente. A volte si estraniava dalla realtà circostante e sembrava in trance. Gli occhi fissi e immobili e le labbra serrate come i