[vc_row full_width="stretch_row" gap="1" content_placement="top"][vc_column][vc_column_text]Ecco il racconto in 100 parole n° 3 Ti accarezzo fibra del mio essere, nel mio ventre arrotondato e costruisco immagini di parole da leggere insieme. Ti sento spostamento veloce, frullare timido di ali. Sceglierò da questi scaffali

[vc_row][vc_column][vc_column_text] CAPITOLO 1 Aveva una fretta indiavolata, come sempre. Perché era sempre maledettamente in ritardo? Eppure aveva orologi di tutte le forme e le fattezze, sparsi per tutta la casa. Appesi alle pareti, sugli scaffali, perfino in bagno e in cucina. Infilava saltellando i jeans

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Un anno fa avevo pensato di scrivere ogni settimana un racconto in 100 parole perchè si può raccontare l'essenziale della vita anche in 100 parole. Avevo lanciato una sfida: https://www.luciamariacollerone.it/racconti-in-100-parole/ L'avevo dimenticata sommersa da mille vite da vivere. Oggi apro la posta